ORIENTEERING

Print Friendly, PDF & Email

Volete fare movimento fisico ma allo stesso tempo provare divertimento e avere

grandi emozioni? È uno sport a livello mondiale, praticabile da tutti, basta avere

mappa e bussola, cosa aspettate? È un’esperienza fantastica, da non perdere. Noi

ragazzi delle prime medie possiamo testimoniare che è veramente bellissimo

praticarlo. Ora vi starete chiedendo che cosa sia l’orienteering. È un incrocio tra una

corsa campestre e una caccia al tesoro. Noi in particolare dovevamo cercare dieci

lanterne munite di un punzone che serviva per provare che eravamo passati di lì. 

Ma attenzione! In tutto le lanterne erano diciassette, quindi…sette erano false, messe

appositamente per sviarci. Appena la guida ha finito di spiegarci le regole del gioco

ci ha diviso in tredici squadre. Inizialmente dovevamo organizzarci secondo la puzza

dei piedi ma dato che nessuno voleva annusare quelli degli altri ci siamo divisi a caso

e sono uscite le squadre: “i fantastici tre”, “la gang del bosco”, “le tigri”, “gli stalloni”

e altri nomi stra-mega- wow. Siamo partiti tutti dallo stesso punto ma con tempi

diversi, appena mancavano dieci secondi alla partenza (o almeno credevano) iniziava

il conto alla rovescia: dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due, uno, due,

tre, due, uno, zero… pronti… via! Tutte le squadre, anche se in tempi diversi, sono

partite correndo. Una volta punzonato tutto il foglietto, trovando le lanterne, siamo

tornati al punto di partenza, ma molto stranamente non correvamo più, poi però ci

siamo sentiti incoraggiati dalle persone che erano alla partenza e quindi con tutte le

nostre forze corriamo ma, con nostra sorpresa, siamo finiti sul fang: sembravamo

Peppa Pig! Anche se sporchi alla fine ci siamo divertiti tantissimo! Questa è stata la

nostra esperienza di orienteering, veramente fantastica!!!

Margherita Marinelli, Matteo Paoletti, Mario Ricci (1B secondaria)

 

P.S. Se qualcuno vorrà dopo aver letto questo articolo, andare a fare orienteering,

mettere pantaloni e scarpe a cui non tenete molto e consultate il meteo.